Home / Blog / Alimentazione / Maca: Proprietà, Benefici e Controindicazioni

Maca: Proprietà, Benefici e Controindicazioni

11 Giugno 2018

di Emanuela Caorsi

Le proprietà della maca sono moleplici ma variano da persona a persona.

Oggi vi voglio parlare della Maca e delle sue proprietà. Per scrivere questo articolo mi sono documentata per bene e ho scoperto io stessa cose che non sapevo e che sono felice di condividere con voi.

 

Cosa è la Maca?

La maca in polvere o maca peruviana è ricavata da una radice della famiglia delle crucifere (broccoli, cavoli, cavolfiore, ecc.) che cresce nelle Ande, in Perù, dove è da sempre considerato un superfood. Inoltre, è considerata un adattogeno (ovvero aiuta ad adattarsi alle situazioni di stress) proprio per la sua abilità nel crescere in ambienti impervi e freddissimi.

La maca è ricchissima di vitamina C e anche di ferro, calcio e iodio.
Ci sono diversi tipi di maca in base al colore, ma le più facili da reperire sono la maca gialla e quella rossa, con la maca rossa leggermente migliore in termini di proprietà di quella gialla.

 

Quali sono le proprietà della Maca?

  1. Migliora il livello di energia. Le proprietà della maca erano ben note nel passato e veniva utilizzata dai guerrieri in Perù prima delle battaglie.
  2. Migliora la resistenza allo stress modulando la risposta ormonale dell’asse ipotalamo-ipofisi-surreni e grazie alla sua capacità di ridurre i livelli di cortisolo, il nostro ormone dello stress prodotto dai surreni.
    Quando i livelli di cortisolo sono alti ci si sente ansiosi, si digerisce meno bene, ci si sente spossati e meno concentrati e si ingrassa più facilmente perché il cortisolo fa sì che venga messo in circolo glucosio – zucchero – nel sangue per preparaci alla fuga (la produzione di cortisolo originariamente era una conseguenza ad una situazione di pericolo come il trovarsi di fronte ad un leone) che però non avviene perché ormai lo stress ce lo creiamo noi e così tutto questo zucchero viene trasformato in grasso.
  3. Agisce come antiossidante poiché appartenendo alla famiglia delle crucifere stimola la produzione a livello del fegato del più importante anti-ossidante per il nostro corpo, il glutatione.
  4. Riequilibra il livello di estrogeni. Teoricamente la maca riequilibra il livello ormonale abbassando gli estrogeni se sono troppo alti e alzandone il livello se sono bassi, ma la sua tendenza principale è quella di alzarli se necessario piuttosto che abbassarli.
  5. Migliora la libido.
  6. Migliora la fertilità.

 

Note importanti sulle proprietà della Maca:

Non ci sono studi scientifici a larga scala che provino conclamatamente la veridicità di queste proprietà. Ciò detto, sono moltissime gli studi che provano l’efficacia e i benefici di un consumo costante di maca.

Bisogna partire dal presupposto che siamo tutti diversi e che reagiamo in modo diverso ad ogni alimento e a maggior ragione ad un superfood, quindi la risposta di ogni persona può essere diversa.

C’è chi ha preso la maca per due settimane ed è rimasta incinta, chi ha fatto una cura con tutti i crismi e non ha ottenuto risultati, chi prova giovamento per ridurre i sintomi premestruali e chi vede acutizzarli, chi sostiene che il livello di estrogeni venga alzato e chi sostiene che venga abbassato, chi si sente Hulk dopo averla presa e chi si sente ansioso e agitato, insomma, ciascuno può reagire in modo diverso.

Inoltre, la maca è un alimento “esotico” quindi come è sicuramente portentoso per i peruviani, abituati da secoli a consumarla anche 3 volte al giorno, può risultare difficile da digerire e assimilare per noi che viviamo in Italia.

Con queste premesse, passiamo alle successive domande…

 

A chi può fare bene consumare con regolarità la Maca?

  • A chi è sotto stress.
  • A chi si sente stanco e ha bisogno di energia.
  • A chi fa sport prima dell’attività.
  • A chi non beve o vuole eliminare il caffè, la mattina (v. ricetta del maca latte che segue).
  • A chi soffre di sindrome premestruale, ovaio policistico, amenorrea, endometriosi.
  • A chi vuole aumentare la libido.
  • A chi vuole aumentare la fertilità.

 

A chi può NON fare bene consumare con regolarità la Maca?

  • A chi soffre di ipotiroidismo perché la maca in versione cruda contiene sostanze chiamate goitrogene che impediscono l’assorbimento dello iodio da parte della tiroide. In questo caso si potrebbe optare per la forma gelatinizzata* (ottenuta dalla radice di maca cotta al vapore e poi essiccata – la cottura neutralizza i goitrogeni).
  • A chi è incinta.
  • A chi sta allattando.
  • A chi soffre di sindrome premestruale, ovaio policistico, amenorrea, endometriosi (v. note importanti).
  • A chi ha lo stomaco o l’apparato digerente debole: la maca cruda può risultare difficile da digerire. La versione gelatinizzata* è da preferire in questo caso. (*) Ottenuta dalla radice di maca cotta al vapore e poi essiccata – la cottura neutralizza i goitrogeni.

 

NOTA. Un consumo sporadico non può compromettere l’equilibrio ormonale.

 

In che quantità bisogna assumere la Maca?

Io consiglio di iniziare con un cucchiaino e di aumentare piano piano fino ad un cucchiaio al giorno.
Non aspettatevi effetti immediati! Consumate la maca per un mese di seguito e traete le vostre conclusioni.
Se vi rendete conto che riscontrate benefici non abusatene e ricordatevi di fare dei periodi di pausa.

 

Come utilizzare la Maca?

  • Nel maca latte.
  • Nei frullati (es. banana + 1 cucchiaio di proteine della canapa o di semi di canapa  + maca + acqua / banana + latte di mandorla + maca / frullato super alcalinizzante + maca / green smoothie + maca / banana + mirtilli + maca + latte di mandorla o un cucchiaio di semi di canapa ecc.).
  • Oppure in pastiglie, ma secondo me è sempre meglio, quando possibile, optare per la maca in polvere perché ci si rende subito conto se il nostro corpo la tollera o meno.

 

Dove si compra la Maca?

  • Maca cruda rossa e gialla le trovate su GustoVivo.bio (“ema10” per ottenere lo sconto del 10%)
  • Maca gelatinizzata la trovate su Amazon cercando “gelatinized maca” o “maca gelatinizzata”.

 

La mia esperienza

Personalmente ho utilizzato la maca utilizzata per un periodo, soprattutto quando il ciclo stentava ad arrivare (ho sofferto di amenorrea per anni ed è capitato che in momenti di forte stress fisico il ciclo stentasse ad arrivare o ritardasse un po’).

Lì per lì avevo benefici ma mi sono resa conto dopo alcuni mesi che consumare maca non faceva altro che peggiorare i miei sintomi premestruali e i dolori durante il ciclo molto probabilmente a causa della sua azione sugli estrogeni (un eccesso di estrogeni o uno squilibrio tra estrogeni e progesterone sbilanciato verso gli estrogeni nella seconda parte del ciclo mestruale può portare ad un aumento dei sintomi premestruali e durante il ciclo).

Personalmente digerisco con più facilità la maca gelatinizzata rispetto a quella curda.

 

Il mio consiglio

Fai una prova e ascoltati, magari tenendo un diario.
Valuta come variano il ciclo, lo stress e il vostro livello di energia.

 

Biobliografia:
https://www.floliving.com/maca-hormones/
http://www.saragottfriedmd.com/why-mood-boosting-maca-is-a-girls-best-friend/
https://www.webmd.com/vitamins/ai/ingredientmono-555/maca
https://draxe.com/top-5-maca-root-benefits-and-nutrition/
https://hormonesbalance.com/articles/the-10-hormone-balancing-wonders-of-maca/

Ti potrebbe interessare

Meal Prep: Come Organizzare i Pasti Per la Settimana

I miei consigli per organizzare i pasti per la settimana per non passare ore in cucina e mangiare sano e gustoso tutti i giorni!

Acqua Alcalina: Perché Fa Bene?

Perché è così importante saper scegliere l’acqua giusta? Cos’è l’acqua alcalina? Perché fa bene? Cosa significa alcalinizzare il corpo?

Legumi: Come Cucinarli

Se hai sempre evitato i legumi per paura della fastidiosa aria nella pancia che possono creare in questo post ti svelo i trucchetti per evitarla al 100%.