Home / Blog / Alimentazione / Rimedi Naturali Contro La Candida

Rimedi Naturali Contro La Candida

28 Dicembre 2016

di emanuela

Oggi vorrei parlarti dei Rimedi Naturali contro la Candida Intestinale e Vaginale, ma prima di entrare nel vivo dell’articolo ti invito a leggere l’articolo più recente: “Come ho eliminato la candida Naturalmente” in cui spiego quali siano gli step che ho seguito per eliminare la candida, quali siano i rimedi naturali più efficaci e quali siano gli alimenti “permessi” e quali, invece, sia meglio evitare completamente.

Trovi tutto spiegato in maggior dettaglio nel mio eBook Candida Reset che ha già aiutato centinaia di persone a stare finalmente meglio.

 

Articolo del 28 Dicembre 2016

Oggi continuo a parlarvi di come combattere la candida naturalmente. In questo e questo post vi ho parlato di cosa sia, di quali siano i sintomi e della dieta per tenerla a bada. Oggi vi parlerò dei rimedi naturali contro la candida.


Rimedi naturali contro la candida

Premessa importante: prima di assumere qualunque antifungino confrontati con il tuo medico curante a maggior ragione se stai prendedo farmaci perché i rimedi naturali, soprattutto i fitoterapici, possono interferire con alcuni medicinali annullandone l’effetto.

Se avete ricorrenti episodi di mughetto (candida in bocca) o candida vaginale, ma anche cistiti frequenti, e pancia sempre gonfia è molto probabile che la candida sia in primis nell’intestino. Questo significa che agire su quest’ultima è l’unico modo per non avere più recidive di alcun tipo.

Ecco per voi un elenco di antifungini che, se utilizzati con una logica (quindi no al fai da te!) possono dare ottimi risultati:

  • Acido caprilico. E’ uno dei tre acidi grassi contenuti nell’olio di cocco, insieme a acido caprico e acido laurico. Pare che l’acido caprilico riesca a penetrare la membrana cellulare della candida facendola poi morire. Oltre ad aiutare a ridurre la popolazione di candida, l’acido caprilico nutre la flora batterica buona rendendola più forte e “combattiva” nei confronti della candida.
  • Estratto di semi di pompelmo. E’ un potente antimicotico e antiparassitario.
  • Aglio. (sia fresco che in pastiglie) Inibisce la crescita e la riproduzione della candida. (Importante: se state prendendo medicine come fluidificanti non prendete l’aglio perché fluidifica il sangue)
  • Olio di origano. E’ uno dei più potenti antimicotici presenti in natura. Ha anche proprietà antivirali, antibatteriche e anti-infiammatorie.
  • Curcuma. Con il suo principio attivo, curcumina, aiuta a inibire la riproduzione della candida.
  • Cannella. L’olio estratto dalla cannella ha la capacità di perforare la membrana cellulare della candida e di farla esplodere.
  • Tabebuia (Pau d’arco). Contiene una sostanza, lapacolo, che inibisce la riproduzione della candida.
  • Zenzero
  • Tea tree oil. Personalmente lo uso per lavaggi vaginali e non lo ho mai assunto per bocca.
  • Argento colloidale. Potentissimo antibatterico, antivirale e antimicotico.

 

Quando iniziare ad utilizzare i rimedi naturali contro la candida?

Premessa: Se decidete di intraprendere un percorso per eliminare la candida dovete armarvi di santa pazienza perché non è una passeggiata, ma anche durante il percorso vi sentirete così bene, che non vi peserà. Lo giuro!

Poiché quando la candida muore libera molte tossine, è importante che i canali che devono eliminarle siano pronti per farlo, in primis il colon. Questo significa che prima di iniziare a prendere degli antimicotici sarebbe opportuno essere certi di andare in bagno ogni giorno.

 

Quale rimedio naturale contro la candida scegliere? In che quantità assumerlo? Per quanto tempo?

Per le dosi, il tipo di antimicotico da prendere e la durata, rivolgetevi al vostro medico.
Le “terapie” fai da te non sempre funzionano e, anzi, rischiano solo di far buttare via un sacco di soldi.
Personalmente vi consiglierei di iniziare con piccole dosi per poi aumentarle, questo perché quando la candida muore, come ho scritto prima, libera molte tossine che entrano in circolo e devono essere prontamente eliminate dal nostro corpo. Queste tossine possono acutizzare i sintomi e creare delle “crisi” sopportabili, ma che possono essere fastidiose. Evitare di iniziare con dosi massicce fa sì che le “crisi” siano più dolci e sopportabili.
Per esempio, durante la prima settimana della nuova cura che sto facendo, ero molto stanca: alla sera ero uno straccio e l’energia per fare esercizio non c’era neanche a pagarla peso d’oro.
Altri sintomi possono essere mal di testa, nausea, mal di pancia, mal di stomaco. Insomma, tutti i vostri malesseri potrebbero acutizzarsi per qualche giorno, ma non abbiate timore, spariscono in fretta!

Visto che la candida è tremenda e diventa resistente agli antimicotici, può essere utile ruotarli. Si può utilizzare un mese uno e un mese un’altro, oppure usarne uno un giorno, un’altro il secondo e un’altro ancora il terzo. Oppure fare un mix.

 

Gli antifungini da soli non bastano

La triste verità è che assumere antifungini e seguire un’alimentazione anti-candida spesso non basta. Per debellare la candida serve un vero e proprio piano d’azione! Ecco perché ho deciso di scrivere il mio eBook Candida Reset: per condividere con te tutti gli step che ho fatto per eliminarla definitivamente perché so come si sta e so quanto ci si sente persi e incompresi. Sono certa che leggere Candida Reset :ti permetterà di avere gli strumenti per mettere davvero un punto al calvario che stai vivendo.